Organizzare un evento

Il Castello della Rancia non è solamente un museo, ma anche una location esclusiva ideale per organizzare eventi pubblici e privati come convegni, congressi, conferenze stampa e incontri. Gli spazi del Castello offrono la possibilità di allestire l'evento di cui si ha bisogno in base alle proprie esigenze:

Auditorium "Roberto Massi Gentiloni Silverj"

Ben 200 posti sono a disposizione nell'Auditorium del Castello della Rancia, un luogo pensato proprio per ospitare al meglio congressi, conferenze e convengi. Infatti, dispone di tutto l'occorrente: internet con collegamento wi-fi, videoproiettore, microfoni fissi e mobili e un impianto audio con surround sound system. Inoltre, i relatori potranno accomodarsi sul palco rialzato, mentre l'illuminazione dell'auditorium può essere gestita in base alle proprie esigenze, tutto ciò per assicurare un'ottima visuale da ogni angolo della sala e il coinvolgimento dell'intero pubblico. Si affaccia sia sul cortile del Castello che sulla bellissima campagna che si estende nel retro dell'edificio.

 

News

Biumur
A Tolentino dal 25 al 27 agosto torna la quinta edizione di BIUMOR, il festival dedicato alla Filosofia dell’Umorismo, organizzato dall’Associazione Popsophia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte di Tolentino
Il Museo Internazionale dell'Umorismo nell'Arte partecipa all'evento inaugurale della rinascita del Politeama con la mostra "Cinema in caricatura".
Compagnia della Rancia 1983-2013: trent’anni di spettacoli
Grazie alla collaborazione con il Comune di Tolentino, nell’ambito della XXVII edizione della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte, nel salone del secondo piano del Castello della Rancia (da cui prende il nome la Compagnia), l’11 luglio del 2013 veniva inaugurata la mostra “Compagnia della Rancia 1983-2013: trent’anni di spettacoli” organizzata dal Centro Teatrale Sangallo (la scuola di teatro fondata e diretta da Saverio Marconi nel 1980 a Tolentino, da cui è nata la Compagnia della Rancia nel 1983).

Pagine